Azienda Agricola Biologica a Km 0

Nei 120 ettari della Tenuta Agricola Biologica I Due Laghi, tra le colline che dominano il lagodi Bracciano e Martignano, pascolano liberamente le greggi ovicaprine e bovine. Capre Maltesi Siciliane/ Pecore Sarde/ Vacche Maremmane: tre razze italiane storicamente riconosciute e iscritte ai libri genealogici nazionali. I pascoli naturali ed il fieno autoprodotto costituiscono l'alimentazione di base degli allevamenti e determinano la qualità dei prodotti biologici certificati: ICEA REG.N. ITICAG1309

Il Latte di Capra è apprezzato da tempi immemorabili per l'alto valore dietetico ed anallergico, caratteristiche peculiari che lo contraddistinguono per la realizzazione di ottimi prodotti caseari. Di massima digeribilità, sia al naturale che in forma di prodotto trasformato, è ideale per tutti e particolarmente indicato per i bambini, gli anziani, i convalescenti e soggetti intolleranti ad altri tipi di latte. Lo stesso Re dei Greci Zeus era stato allattato dalla divina capra di nome Amaltea. Il latte delle Capre Maltesi allevate nella tenuta è particolarmente adatto alla caseificazione per resa ( 20/22%), livello qualitativo e organolettico. Le erbe dei pascoli naturali ed i fieno danno un impronta del tutto particolare ai formaggi e ne caratterizzano il gusto e il profumo, risultando delicati e saporiti allo stesso tempo. La trasformazione avviene nel caseificio aziendale utilizzando il latte fresco intero, caglio di vitello, fermenti lattici vivi, spezie certificate bio e sale Marino. Tutto questo è sinonimo di massima tracciabilità e filiera corta.

L'azienda Agricola Biologica “I Due Laghi” esiste dal 1980. Da sempre, per una scelta in cui si è fortemente creduto si rispettano la natura e i suoi tempi. Per questo, parti e lattazioni seguono i bioritmi degli animali (non vengono indotti i calori artificialmente, né forzata la produzione del latte). Capretti e agnelli sono allattati dalle madri fino allo svezzamento. La lattazione delle capre va da febbraio ad ottobre, quella delle pecore da settembre ad aprile. Quindi anche la produzione dei formaggi va di conseguenza. Il rispetto dell'armonia degli equilibri naturali si traduce in garanzia di qualità a favore della salute dei consumatori.